Şieu-Odorhei

Comune Şieu-Odorhei è situato nel nord della Romania, nella parte occidentale della contea Bistriţa-Năsăud, ad una distanza di 15 km dalla città Beclean e 32 km rispetto al capitale della contea - Bistriţa, 100 km per gli aeroporti Cluj-Napoca e Târgu-Mureş. Villaggi di comune sono: Şieu-Odorhei - villaggio di residenza, Agrişu de Jos, Agrişu de Sus, Bretea, Coasta, Cristur-Şieu, Şirioara.

Avvicina a nord con la comune Chiuza, ad ovest con la città Beclean, a sud-ovest con la comune Nuşeni, a sud con la comune Lechinţa, a sud-est con la comune Şieu-Măgheruş, ed ad est e nord-est con la comune Şintereag.

Museo Conteale Bistrita-Năsăud detiene molti tesori nelle sue collezioni di antica e feudale offre una panoramica prosperità economica della popolazione nella zona fin dai tempi antichi. Nel 1982 si trova "Il tesoro da Şieu-Odorhei". Si tratta di circa 207 d'argento e sette tetradrahmas greche monete celtiche che apparteneva a una nobile se Burebista che hanno partecipato alla spedizione a fianco dei Celti nel 60 BC: « Il fatto che a Sieu Odorhei sono stati scoperti nel 1982, insieme a sette monete greche e celtiche tetradrahmele di oro 24 carati - come le monete non sono stati scoperti ad est del Tisza, ha dimostrato di poter essere solo un cattura nobile la guerra e che se hanno tenuto partecipato, insieme con le truppe Burebista, l'incursione contro i Celti», spiega l'archeologo Marinescu, che ha scoperto il tesoro.
.
Situato sulla riva sinistra del fiume Şieu, villaggio Şieu-Odorhei è certificato come risalente. II aC, Dacian in origine. Nel villaggio sono stati anche scoperti tracce di una strada dai romani e daci insediamenti romane.Satul di un attestato nel 1263 sotto il nome di Darócudvarhely.


Anche prima del 1300 si ricorda in un codice ungherese ilvillaggio Şirioara, dove tutti gli abitanti rumeni erano servi della gleba nella tenuta di un nobile ungherese. Il nome di Şirioara, dato al villaggio, proviene da case costruite su entrambi i lati della strada.


Villaggio Bretea Si è attestata nel 1329 con il nome di Berethe. Originariamente apparteneva ad una famiglia nobile ungherese Somkerék, poi diviso tra le famiglie Bethlen ed Almakerék. Anche se in origine era un villaggio sassone, sassoni furono assimilati dagli Ungari venire a breve. Nel 1898 gli abitanti costruirono una chiesa in legno dedicata ai Santi Arcangeli Michele e Gabriele.

 

Punti di interesse trovati nel comune:
Usanze e tradizioni


,,Înstruţatul boului"


L'abitudine,,Înstruţatul boului" si è ereditato dai Galli e si tiene ogni anno il primo giorno di Pentecoste, durante la quale diverse ragazze vestite in costumi cercando di smettere di inseguire un toro indossa una corona di fiori tra le corna, l'animale inseguito da altri alcuni ragazzi di equitazione.


Dopo la funzione religiosa, una processione fatta di ragazze e ragazzi in costume tradizionale, abiti folcloristici, ma anche a cavallo, accompagnando un bue tra le corna che mettono una grande corona di fiori. Dopo più ragazzi bue vino che stanno dicendo "cenuşorci" personaggi in costume con rami verdi degli alberi che si incastrano fruste di inseguire il toro, e che tutti i locali stanno cercando di bagnare con secchi d'acqua, quando attraversano le strade loro.
Secondo l'etnologo Vasile Cosma, ,,Înstruţatul boului" simboleggia "la fiducia dell'uomo nel trionfo del sole la cui energia dà sicurezza speranza e il benessere di abbondanza", praticato da giorno pentecostale che i sacerdoti santificano e benedicono i campi.,, L'usanza è di perpetuare i riti mitici Daci che attribuivano forze divine forte effusione di luce, calore e colore alla fine della primavera che fa scattare applausi vegetative un mondo di fantasia esplosione e l'anima", egli ha osservato in uno studio di ricerca.


,,Balul Însuraţilor''


Ogni anno, nel primo mese dell'anno, quando la neve è a casa, gli abitanti di Sieu rimuovono i loro vestiti in giornata di festa e andano alla partita. L'evento ha come punto di partenza Festivalul Însuraţilor, una consuetudine che è organizzata ogni anno a partire dagli anni '70.


Secondo la tradizione, ogni anno, la comunità si riunisce per Balul Însuraţilor. L'evento, che si concentra sulla promozione del porto e gioco dalla Valle Şieului, è uno dei più attesi, persone che spendono allegramente all'inizio del nuovo anno. Per due giorni, Sabato e Domenica, le persone provenienti dalle valli del Şieu, e non spendere vestito solo con abiti popolari con cucina tradizionale e la musica di alta qualità.



Sentieri turistici

Şieu-Odorhei villaggio Şieu Odorhei - Colline Lechinţei / fiume Şieu - Chiesa Riformata sec.al XIII-lea.

 

A rovescio