Şintereag

Comune Şintereag si trova nella parte centro-occidentale della contea Bistriţa - Năsăud, ad una distanza di 29 km dalla città Bistriţa. È stato documentato nel 1325 Sotto il nome di Somkerek, nome fonetica che è cambiato nel corso del tempo, fino a raggiungere il nome attuale Şintereag.

 

Comune è delimitata territoriale come segue: nel sud avvicina Şieu Măgheruş - contea Bistriţa-Nasaud, nell'est con la città Bistriţa; nel sud-ovest con la comune Şieu-Odorhei e la città Beclean e nel nord con le comune Nimigea, Dumitra e Chiuza - contea Bistriţa-Năsăud.

 

L'interesse rimane ortodossa e Chiesa riformata, sia simbolismo religioso e il valore architettonico degli edifici e delle collezioni ospitate qui: raccolta di vecchie foto, icone e oggetti religiosi. Le più significative sono vecchie foto che esprimono gli aspetti della vita e del lavoro dei residenti e "il coro della Chiesa Romana Unita con Roma greco-cattolica " dal 1938.

 

Località Blăjenii de Jos è un villaggio appartenente al comune Şintereag, trovato circa a 5 km da Şintereag, da un lato e l'altro della strada provinciale, che accompagna la valle Roşua che collega Şintereagul da Bistriţa. Il villaggio è caratterizzato da edificio religioso della Chiesa ortodossa che presenta un'architettura unica e la pittura d'interni attira interesse attraverso ammirevole, ritenuto rappresentativo per l'arte specifica Transilvania. Di particolare interesse è il luogo "La Sărătura" .


Località Blăjenii de Sus si trova nella depressione Dumitra. L'esistenza del villaggio Blăjenii de Sus risale al XIV secolo, nel "Diploma Papale". Località Blăjenii de Sus appare in "File di Storia", Bistriţa 1976, dove come questo documento faceva parte della contea Dăbâca, entrando nel 1876 nella contea Bistriţa, con il centro notarile Blăjenii de Jos insieme con Caila.
In origine c'era solo un Blajeni chiamato Braşfalău dal 1434 "Nel dizionario storico di insediamenti dalla Transilvania". Nel 1733 per la prima volta, sono menzionati due posti: Szas Balasfalva e Olah Balasfalva nel "Archivio di Somes N. 4" dal 1926.


Nel 1808, torna la vecchia divisione: Blăjenii de Jos, Blăjenii de Sus e Caila, appartenente alla contea Dăbâca. Nel 1968 I villaggi Blăjenii de Jos, Blăjenii de Sus e Caila passano alla comune Sintereag, provincia Bistriţa-Năsăud.
Località Caila si trova nel parte centro-occidentale delle colline Bistriţei. La nord-ovest del paese, ci sono diverse sorgenti e pozzi con acqua salata. Invece di unire i flussi provenienti da collina Viilor, Piciorul Sării e collina Sării è una zona di pianura (depressione solco, piazza d'assemblea dell'acqua) che sorgono nella zona circondata da sorgenti saline e efflorescenze saline Piviere pianta. Sorgenti salate ed è a sud del paese.


Località Şieu-Sfântu si trova su un lato e l'altrodel DN17, lungo la valle Şieului. Si è attestata nel 1173 sotto il nome di "Igalia" che ha raggiunto l'età di 800 anni dal 1973, dove sono conservati in legno Chiesa ortodossa, risalente al XVIII secolo.

 

Località Cociu si trova alla foce del fiume Şieu nel Someş, su un lato e l'altro della ferrovia Vatra-Dornei - Cluj, a 7 km da Beclean sul DJ 172. E 'stato documentato in 1329. Degno di nota è parte del confine villaggio "Pe Griva", dov'è scoperto un insediamento dell'età del bronzo, il che suggerisce che la vita nel villaggio si perde nella notte dei tempi.

 

A rovescio